Salve mi chiamo Benedetto, 36 anni! In occasione dell'intervento di asportazione della coleciste patito 9 anni orsono sono stato informato di avere il fegato steatosico. Nel precisare che mio padre affetto per molti anni di epatite C con epilogo di cirrosi epatica che ne ha determinato il decesso (non trattavasi di alcolizzato), vorrei sapere se vi sono probabilità di contagio dello stesso malessere al di là del possibile contagio per tessuto ematico. A tal proposito ribadisco di essere un operatore della Polizia di Stato e che pertanto sono consistenti i potenziali rischi da lavoro. Tanto premesso, vorrei sapere innanzi tutto quale prevenzione mettere in atto, dal punto di vista dello stile di vita che alimentare, e se ricorra il caso di osservare un protocollo sanitario per il futuro. A proposito dei precedenti in famiglia sono informanto della sofferenza di epatite C anche da parte di un zio (fratello di mio padre). E' proprio per queste coincidenze che ho il timore di qualche deficenza epatica congenita. Grazie per il servizio offerto