Salve, mi chiamo Oreste; sono un paziente affetto da carcinoma colon-rettale. Sono stato operato per la resezione anteriore del sigma-retto. Ho avuto complicazioni post operatorie dovute a rischio di setticemia ed emorraggia con successiva apertura di colostomia non precedentemente effettuata. Ho svolto regolarmente ciclo chemioterapico per mesi 4... Leggi di più ed attualmente seguo terapia post chemio con compresse di roaccudan e punture di interleuchina. Effettuati numerosi prelievi a scadenza mensile con marcatori sottopopolazione non sono stati mai riscontrati a detta dei medici alterazioni significative. Anche l'ultima esclude alterazioni. Esclusi risultati di ricaduta di patologia dall'esame di colonscopia appena eseguito dopo un anno e mezzo di malattia conclamata, l'unico risultato di esito positivo (moralmente negativo per chi scrive), in concomitanza con le ultime analisi del sangue effettuate come su menzionato, è stata la TAC che ha evidenziato quanto segue: Multiple lesioni focali del Parenchima epatico alcune millimetriche a livello dell'ottavo segmento del lobo sinistro e le più significative di poco più di un cm a livello del quinto segmento e di circa tre cm al sesto segmento di verosimile significato secondario dato l'aspetto e soprattutto la riferità negativa nei precedenti esami Tc ed ecografici. Il referto menziona inoltre altri risultati considerati però di scarso interesse clinico. Intendo sottolineare che sono stato inoltre sottoposto circa un anno e mezzo fa un mese prima dell'intervento al Colon ad un intervento alla vescica per l'asportazione di papillomi vescicali. Ora la mia domanda è: è possibile che gli esami marcatori non rilevino nulla e la tac invece asserisce il contrario? Ho un aspetto fisico pressoché normale senza nessun tipo di sintomo che possa sottolienare tale ripresa della malattia. Sono in attesa dei risultati di una biopsia epatica che nel frattempo ho appena fatto che spero possa chiarire la natura di tali lesioni focali del parenchima epatico. Nel frattempo cosa mi consiglia di fare? Devo rivolgermi in qualche centro specializzato per patologie epatiche? Che cure esistono per la mia situazione? Rischi? Grazie e a presto. Oreste