Salve, mio suocero ha avuto una forte flebite all'arto destro, recandoci in ospedale e dopo aver fatto accurati esami è risultata una ischemia celebrale frontale e tre tombosi ai polpacci, dallo studio sulla coagulazione del sangue è risultato un d.dimero a 5.600 ed un ca. 19.9 a 12000. grazie ad una ecografia all'addome si è visto il fegato... Leggi di più aumentato di volume (il doppio) e totalmente preso da lesioni secondarie. Mediante una tac toalbody si è scoperto una neoplasia alla coda pancreas di 6 cm. e delle calcificazioni ai polmoni. I dottori hanno definito la malattia in uno stadio avanzato e dicono che non c'è nulla da fare (dando circa 6 mesi di vita) se non la kemioterapia come palliativo (per migliorare la qualità della vita). Sino ad oggi ha fatto due cicli consecutivi di kemio ma, in dieci giorni secondo l'oncologo di Crotone la situazione è piggiorata molto in quanto all'interno dell'organismo a formato liquidi e l'ittero (ha iniziato una cura di albumina e lasix) ed epatite b. Essendo che il problema non è tanto al pancreas perchè può essere trattato chirurgicamente, ma quanto al fegato il quale non può essere trattato chirurgicamente, non è possibile fare un trapianto di fegato ed operare il pancreas?