12-05-2008

Salve.sono un modesto sportivo,che ha giocato a

Salve.Sono un modesto sportivo,che ha giocato a calcio in gioventù(adesso ho 47 anni),e mi diletto a fare footing(12-15 km.) la domenica ed una partita a calcetto infrasettimanale.Soffrivo tre anni fa di lieve ipertensione(la minima su 90-100 mm/hg).Dopo aver perso 12-15 kg.(peso attualmente 82 kg.x1.76 cm di h)sembra tutto rientrato con dieta iposodica e la suaccennata attività fisica. Ho una lieve ipertrofia ventricolare sx,dovuta forse all'ipertensione o forse all'attività sportiva svolta in passato. Ho eseguito un'ecocardio ed il cardiologo che l'eseguiva mi ha chiesto se dopo sforzi eccessivi e prolungati,avessi mai sofferto di cefalea;alla mia richiesta di delucidazioni,essendo un amico di famiglia,non m'ha voluto dir di più per non mettermi grilli in testa.Questo due anni fa.Adesso la sintomatologia in questione si è ripetuta più di una volta,cioè cefalea lieve ma continua dopo la corsetta domenicale,che mi dura tutta la giornata,in conseguenza del caldo(suppongo) o di forzatura.Debbo preoccuparmi?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Carisssimo , dai dati che mi dici non riesco a capire quale è la relazione tra sforzi e cefalea. Non mi hai mandato il referto dell’ecocardiogramma per cui è per me difficile capire se in tale esame sono state osservate alcune anomalie che hanno potuto suscitare quella domanda da parte del medico. Ti consiglio perciò di parlarne con il tuo medico curante e portargli la documentazione. Comunque a tua disposizione per ulteriori chiarimenti. Ciao
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!