Salve sono un ragazzo di 22 anni costituzione media e faccio uso occasionale di cannabinoidi; dopo alcuni disturbi quali tachicardia, dolori lievi ma frequenti al petto, aritmia e extrasistole ho svolto un ecocardiogramma dal quale è risultato solo un prolasso del lembo anteriore della valvola mitralica, senza evidenza di rigurgito significativo... Leggi di più all ecocardio doppler. mi è stato quindi detto di non preoccuparmi, che è una sintomatologia "benigna" cioè non rischiosa e abbastanza comune. tuttavia, quando ho questi disturbi non riesco a fare a meno di spaventarmi (ah soffro un po' d' ansia ed è a questa che infatti è stato imputato in gran parte il mio disturbo). ieri, rincorrendo un autobus piuttosto intensamente quando mi sono fermato avrò avuto non so quanti battiti\minuto ma quello che mi ha spaventato è stata una chiara e forte sensazione di aritmia\extrasistole, cioè di cuore che "perde" battiti per poi recuperarli piu velocemente, e via così. ho letto anche che tuttavia anche questi sintomi possono essere "benigni" cioè non rischiosi. col mio quadro clinico (prolasso della mitrale senza rigurgito significativo) voi che giudizio date? ho un reale "rischio" cardiaco a fare cose di sempre, come sport, sesso, o...rincorrere un autobus?! grazie