Salve, sono un ragazzo di 23 anni, all'estero per studio (medicina). due settimane fa ho avuto un progressivo dolore al testicolo destro irradiato all'inguine che, divenuto insopportabile dopo un giorno e mezzo, mi ha condotto in pronto soccorso (dove ovviamente nessuno parlava nè italiano nè inglese). nonostante le difficoltà con la lingua sono... Leggi di più stato mandato per un consulto in urologia dove, dopo una ecografia dei testicoli e del funicolo spermatico è stato posto il sospetto di epididimite destra, per cui mi è stato dato un ciclo di antibiotico a largo spettro (metronidazolo per 4 giorni - doxiciclina per 10). a parte i fastidi imponenti della terapia con doxiciclina (urine score rossastre, nausea ecc) ho assunto una terapia antinfiammatoria durante tutto il periodo, al controllo ecografico 3 giorni dopo l'inizio di terapia i segni di epididimite sono scomparsi e il dolore è andato via via attenuandosi fino alla completa sparizione 3 giorni fa. Ieri notte putroppo sembra che il dolore sia riapparso dal nulla! Non è lancinante nè acuto, sembra più un fastidio, un peso maggiormente in regione inguinale destra che irradia verso il testicolo (questo non è edematoso, non c'è idrocele, non segni visibili di infiammazione). Sinceramente tutto ciò mi sconforta non poco... secondo lei conviene semplicemente ricominciare l'antinfiammatorio o devo provare a riparlare con l'urologo per ricominciare la terapia antibiotica? aspetto sue notizie! grazie mille!