12-05-2008

Salve, sono un ragazzo di 23 anni e ho sofferto

Salve, sono un ragazzo di 23 anni e ho sofferto per circa 3/4 anni di attacchi di panico frequenti e presumo di pressione alta dovuta a fattori psicologici. Ho fatto per circa 2 volte il controllo elettrocardiografico e il dottore mi ha sempre affermato che il mio cuore batte come un orologio, questo è avvenuto circ 2 anni fa. Ora mi sto dedicando alla corsa all'aria aperta per cercare di abbassare la pressione e i ritmi cardiaci troppo alti, e ci sto riuscendo con buoni risultati del tipo che nn ho piu attacchi di panico e ansie troppo forti. L'altro giorno però mi è successo che dopo la mia solita corsetta, quando stavo riprendendo fiato, ho avuto come una costrizione allo sterno senza dolore (premetto che non è stata l'unica volta, è successo anche un paio di settimane fa), durata circa mezzo secondo ma percettibile e avevo la sensazione che il respiro fosse pesante, comunque nn penso di aver avuto exstrasistole o roba del genere, comunque non saprei. Cosa dovrei fare? Posso continuare a fare la mia solita corsa senza per forza ricorrere a un controllo medico? Magari è solo una cosa occasionale. Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Carissimo , se il disturbo è durato mezzo secondo è probabilmente legato a qualche battito irregolare, forse extrasistoli. Ti consiglio comunque di eseguire controllo con test ergometrico per vedere se sotto sforzo il tuo cuore è regolare, questo ti potrebbe inoltre aiutare a programmare un buon allenamento con un cardiofrequenzimetro. Ti consiglio inoltre di eseguire controllo con ecocardiogramma per vedere se la funzione del tuo cuore è regolare. Parlane comunque con il tuo medico di fiducia. Ciao
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare