Salve, sono un ragazzo di anni 35, fumatore ma sto seguendo una terapia per smettere, ed esco da circa un anno da una patologia di disturbo da attacco di panico, notevolmente scemata a seguito di terapia psicoterapeuta nonchè mediante l'ausilio dell'assunzione di xanax (attualmente 14 gocce al giorno) e metà entact. Premetto che ho anche una... Leggi di più leggera forma di ipertensione ereditaria (valori medi non oltre 143/92, limite che occasionalmente raggiungo), che curo mediante assunzione di tareg 80 al giorno.All'epoca del manifestarsi del dap, temendo un attacco cardiaco, ho effettuato visita specialistica cardiologica (elettrocardiogramma, eco, rx torace, prova da sforzo) ch esclusero ogni complicanza al cuore, così pure, a seguito d esame del sangue, non venne rilevata alcuna disfunzione alla tiroide. i valori sanguigni di colesterolo e trigliceridi e glucosio sono sempre nella norma.da un pò di tempo, ogni tanto, specie la sera, ho un battito cardiaco che si attesta intorno ai 100/110 bpm, mentre, in modo associato ed a volte dissociato dal precedente fenomeno e sempre occasionalmente, avverto un risentimento localizzabile verso il braccio sx o il torace sx.a parte l'ansia che mi è congenita e che oggi però riesco a controllare abbastanza bene, devo definitivamente mettere la parola fine su ogni preoccupazione di un rischio cardiaco, o è meglio ripetere e/o approfondire gli esami cardiaci (magari con un holter)?valori di battito cardiaco a 100/110, se pur non frequenti sono preoccupanti?grazie per la risposta che vorrete fornirmi