Salve, sono una ragazza di 20 anni, soffro di colite ulcerosa da quando ne avevo 12.Nel mese di Dicembre ho avuto un rapporto non protetto con il mio ragazzo ed ho avuto un ritardo di 6 giorni. Il 4o giorno (17Gennaio) ho fatto un test di gravidanza perchè avevo una colonscopia da fare il giorno dopo (18Gennaio) con anestesia totale e avevo paura... Leggi di più di poter essere incinta e quindi compromettere la gravidanza.Il test è risultato negativo inizialmente,e dopo 3 minuti l'ho messo via frettolosamente,non ricontrollandolo più. Dopo ore però, prendendo il test per gettarlo, ho visto la linea del positivo apparsa sulla schermata...Nel dubbio che fosse un falso, ingenuamente non ho detto nulla ai dottori, così mi sono sottoposta sia ai 4 Litri di preparazione per l'esame sia all'anestesia totale. Il ciclo mi è venuto stamattina (20Gennaio) a distanza di 6 giorni dalla data prevista (il ciclo infatti doveva arrivarmi il 15, in quanto dopo aver interrotto la pillola varia tra i 29 e i 32 giorni, così solitamente prendo in considerazione il giorno 32 come punto di riferimento per evitare ''falsi ritardi'').Premetto che in 8 anni non ho mai avuto alcun ritardo così esagerato.E' possibile che l'esame unito all'anestesia abbia compromesso il tutto e che abbia quindi interrotto un'ipotetica gravidanza?