13-11-2017

Sangue nelle urine dopo colica

Buongiorno ho 50 anni 173cm per 63kg , sono un runner, corro una media di 50-70 km a settimana da circa 6 anni. Da quasi 4 anni sono vegetariano e seguo una dieta povera di grassi e iposodica. Il 31 ottobre ho avuto una colica , io pensavo colica biliare , con questi sintomi - nausea - mancanza di appetito e di sete - mal di testa , debolezza - poca febbre (tra 36.9 e 37.2) - dolori addominali (non molto forti) - dolore localizzato ma non forte al fianco sinistro dopo 36 ore di digiuno completo, ho ripreso a mangiare e bere (riso in bianco , acqua), ma con poco appetito. In queste 36 ore non vado di corpo, solo per urinare poco. Naturalmente non ho praticato la solita attività sportiva. Il 2 Ottobre al mattino comincio a sentirmi molto meglio, alle 10:00 riesco ad andare in bagno regolarmente (feci ed urine) alle 11:00 esco per la solita corsa di 10km. Considerando quanto avevo passato corro più lentamente del solito (5 minuti e 15 al km). A pranzo e cena ricomincio a mangiare come al solito ,ritorna appetito e sete, sto bene.

A partire dal 3 ottobre noto che le urine sono colorite verso il giallo/giallo scuro, forse qualche tonalità verso il marrone appena visibile. Di solito sono più chiare. Penso che sia dovuto alla colica appena passata. Anche il 3 ottobre corro 10 km , questa volta a ritmo più sostenuto, sento un pò più stanchezza del solito, ma attribuisco anche questo stato ai postumi della colica. Il 3 Ottobre sera, vado di corpo molto e con diarrea. In serata stò bene, mangio e dormo bene. Le urine sono colorite ancora verso il giallo/giallo scuro, ancora mi sembra ci sia qualche tonalità verso il marrone appena visibile. Il 4 Ottobre stò molto bene ma non corro, decido di prendermi un giorno di riposo. Durante il giorno ho diversi fenomeni di flatulenza anche notevole, come se tutto il mio addome si stesse liberando di aria in eccesso. Le urine sempre colorite ancora verso il giallo/giallo scuro.

Il 5 Ottobre esco la mattina alle 7 per una corsa. Prima di uscire urino ma non faccio caso al colore, comunque credo giallo paglierino quindi bevo un bicchiere di acqua da 250 ml e vado a correre. Quando rientro dalla corsa (10 km) vado in bagno, e urino con un colore misto tra marrone/rosso scuro/ grigio acqua. Subito un pò di panico, poi mi calmo e faccio colazione normalmente. Non ho nessun sintomo stò bene . Dopo colazione mi prendo un litro di acqua e comincio a berla (un bicchiere ogni 15 minuti circa). Dopo circa trenta minuti torno in bagno , giallo paglierino quasi acqua .. sospiro di sollievo.... Continuo a bere il litro di acqua. Vado ripetutamente in bagno ad intervalli per urinare , ed esce urina color acqua/trasparente. Vado anche di corpo, regolare. ora continuo a bere acqua e fortunamente urino praticamente acqua. Dopo quasi 36 ore dalla unica ematuria, sono andato frequentemente in bagno (stò bevendo molto) ed ho sempre urinato color acqua o al massimo giallo paglierino. Devo preoccuparmi ? Pensavo di fare una ecografia addominale , le sembra una buona idea ? Grazie

Risposta di:
Dr.ssa Ida Fumagalli
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Diabetologia e malattie del metabolismo
Risposta

Penso che una ecografia addominale sia indicata con particolare attenzione all'apparato urinario. Inoltre è opportuno che vengano eseguite urinocoltura e esame urine completo con sedimento. Stia attento che la dieta non abbia prodotto carenza di vitamina soprattutto le liposolubili. Soffre per caso di sanguinamento gengivale e ecchimosi? Consiglio dosaggio della vit D. La dieta sana è varia e equilibrata. Si faccia consigliare da un esperto in alimentazione.

TAG: Gastroenterologia | Reni e vie urinarie