17-02-2004

Segnalo il mio curioso caso: da molti anni ormai

Segnalo il mio curioso caso: da molti anni ormai ho un dato del fegato (GammaGT) estremamente alto anche 8 volte il valore massimo previsto.
Preciso che: a) non consumo alcolici se non saltuariamente ed in forma estremamente episodica; b) faccio un lavoro d'ufficio (funzionario di un ente locale); c) mi muovo molto a piedi. Ho già fatto negli ultimi 17 anni diverse ecografie risultate tutte negative e ho provato a fare alcune cure (Legalon), che però hanno portato gli enzimi fino al minimo di tre volte il livello massimo. Da ultimo su consiglio del medico ho provato a consultare l'epatologo ospedaliero e rifacendo i consueti esami ho avuto una gradita sorpresa: le GammaGT erano più che dimezzate senza aver fatto nulla di particolare se non aver ridotto drasticamente l'assunzione di latte e formaggi ed aver aumentato un po' l'Attività fisica (un po' di cyclette). Il medico non ha ancora visto l'esito degli esami ma la riduzione può essere correlata alle due novità? saluti, Danilo.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La GammaGT è un enzima prodotto dal fegato e dai dotti biliari; tuttavia non è del tutto specifico del fegato o dei dotti biliari. Viene spesso usato per confermare che la fosfatasi alcalina aumentata sia di origine epatica e non ossea. In certi casi i livelli di GGT, come reperto isolato, riflettono forme rare di malattie epatiche. Causano comunemente elevazioni dei livelli di GGT i farmaci e tossine epatiche, tra cui l’alcol. Nel suo caso si può supporre che il suo problema sia collegato ad un eccesso di grassi nel fegato, condizione nota come statosi epatica non alcolica (NASH, Non Alcoholic Steato Hepatitis). Una biopsia epatica è spesso l’ultima tappa per confermare la diagnosi. Tale suggestione è avvalorata dal fatto che ci sia stato un miglioramento, anche se lieve, in seguito alla eliminazione di latte e formaggi, cioè cibi grassi, ed all’incremento dell’attività fisica, che permette un migliore smaltimento dei grassi nel corpo. La NASH non è considearata una malattia progressiva, nella maggioranza dei casi, può tuttavia causare elevazione asintomatica dei test epatici, tra cui la GGT. Se una biopsia epatica conferma la diagnosi, allora non è necessario alcun test aggiuntivo né alcuna terapia. Elevazioni isolate nella GGT sono state comunque riportate in un’ampia varietà di casi, incluso nelle pancreatiti, nell’infarto del miocardio, nell’insufficienza renale, nella malattia ostruttiva polmonare, nel diabete e, ovviamente, nell’alcolismo. E’ auspicabile considerare di investigare queste malattie se il resto degli enzimi epatici sono nei limiti di norma.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!