12-06-2017

Segni della leucemia

Salve gentili dottori, ho 19 anni sono una ragazza 50kg, sto passando davvero un bruttissimo periodo, sembra che non trovo via d'uscita. Circa 2 settimane fa ho avuto febbre a 38 con dolori in tutto il corpo, e mal di testa, spaventata per il Fatto di non avere altri sintomi come mal di gola o raffreddore sono andata dal medico che mi ha detto di stare tranquilla e che era un'influenza virale e di assumere tachipirina e per prevenzione cefixoral. La febbre e i sintomi sono andati via solo che per 1 g intero ho avuto una febbricola; mi sono molto spaventata perché è uno dei segni della leucemia, mi reco nuovamente dal medico che mi dice di stare tranquilla e che la temperatura si sarebbe stabilizzata. Infatti per i 5 g successivi mi tranquillizzo ma poi una sera inizio ad avvertire un leggero dolore alla gola, e scopro di avere placche, ma senza un minimo di febbre o altri sintomi, vado dal medico che mi dice di fare un tampone faringeo.
Fatto il tampone mi dicono che i risultati li dovrò avere tra 5 giorni. Cerco di aspettare ma il dolore alla gola diventa sempre più forte e si attenua solo se prendo un antidolorifico, sono andata dal medico e mi prescrive rocefin e bentelan punture. Oggi faccio la prima puntura e verso le 9 di sera inizio a sentirmi calda, misuro la febbre ed ecco nuovamente la febbricola a 37.5, chiamo il medico che mi dice che è normale avere questa temperatura per via delle tonsille in questo stato, e di prendere sul tardi una tachipirina se la febbre fosse da 38,5 in su.

Controllando le tonsille vedo che in quella sinistra c'è, oltre alle placche bianche, un piccolo livido rosso acceso e viola scuro, sono molto allarmata è il medico mi ha detto che può essere normale visto che le placche diventano mature, e inoltre perché la sera precedente ho toccato quella parte con del cottonfioc, comunque sono davvero preoccupata, quel piccolo livido di quel colore mi terrorizza e ho paura di avere seriamente la leucemia visto che le placche rappresentano comunque un'infezione e ho anche la febbricola, inoltre non posso effettuare un emocromo perché sono sotto antibiotici e i risultati mi ha detto il medico risulterebbero alterati. Sono troppo in ansia sono convita che sia quella malattia grave. Cosa ne pensate voi gentili dottori? Per favore attendo risposte! Grazie.

Risposta

Gentile ragazza, il problema che l'affligge è iniziato non molti giorni fa, e, da quanto riferisce, il suo medico curante è sempre stato tenuto informato, consigliandole di conseguenza le terapie che riteneva più idonee per alleviare i sintomi. Qualsiasi ipotesi diagnostica non può prescindere da una visita dal vivo, ragion per cui, in un consulto a distanza, posso solo invitarla a seguire i consigli del medico che ha potuto constatare di persona il suo stato di salute ed effettuare successivamente gli accertamenti diagnostici che egli riterrà più appropriati per meglio definire la situazione.

Tenga conto che i sintomi che lei ha descritto possono correlarsi con numerose patologie, alcuna anche specifiche per l'età, quale ad esempio la mononucleosi, che per fortuna godono di una prognosi più che favorevole e pertanto ogni allarmismo la metterebbe inutilmente in ansia. Cordiali saluti Piergiorgio Biondani.

TAG: Ematologia | Medicina generale | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!