Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

06-06-2018

Sindrome disventilatoria mista: cos'è?

Ho fatto spirometria esito sindrome disventilatoria mista con prevalenza della componente restrittiva di grado moderato cosa significa

Risposta di:
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Le sindromi respiratorie disventilatorie (cattiva respirazione, il modo in cui l'aria entra ed esce dai polmoni) si dividono essenzialmente in due gruppi:

  • le sindromi ostruttive (l'aria fa fatica a passare per i bronchi perché o sono di diametro ristretto, tipico dell'asma, oppure sono ridotti di numero, come nell'enfisema, per cui la stessa quantità di aria deve transitare in un numero ridotto di bronchi; in entrambi i casi si ha un aumento delle resistenze al flusso dell'aria);
  •  in sindromi restrittive (tipicamente nelle forme di scoliosi della colonna dorsale, nelle fibrosi polmonari, nella vecchiaia - in questo caso è parafisiologico - ecc). In questi casi si ha un irrigidimento del torace o del polmone, di conseguenza l'aria introdotta (poca), esce dai polmoni in breve tempo, ma il volume espirato totale è ridotto rispetto alle persone normali. Vi sono poi forme disventilatorie di tipo misto, per patologie respiratorie sovrapposte, in cui si ha una resistenza all'espirazione dell'aria precedentemente inspirata, ma la quantità è ridotta.

Lei ha 54 anni, forse in passato ha fumato per cui può avere un po' di enfisema (intrappola l'aria nei polmoni) e nello stesso tempo ha una ridotta capacità inspiratoria perché non è più giovane o perché i suoi polmoni sono irrigiditi o ha una forma di scoliosi , ecc Una spiegazione molto semplice e tranquillizzante è che per bene interpretare una spirometria, bisogna che questa sia stata eseguita bene (il paziente abbia ben collaborato), è un esame difficile da fare per il paziente. E' molto più semplice fare un elettrocardiogramma, il paziente sta disteso, non deve fare nulla. Se lei non ha espirato completamente l'aria inspirata, perché pensava che l'esame fosse finito, può aver eseguito una spirometria che viene erroneamente interpretata come mista. La cosa migliore è ripetere la spirometria. E' tutto.

Cordiali saluti.

TAG: Anziani | Apparato Respiratorio | Esami | Malattie dell'apparato respiratorio | Polmoni e bronchi
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!