Gentilissimo dottore,secondo Lei quale specialista dovrei seguire???Ad Agosto 2013 mi sono preso cura di mia sorella fortemente malata in ospedale per 18 notti, dormendo la mattina e facendo un unico pasto il pomeriggio; sono dimagrito di 10 kg circa (da 80kg a 70 kg ). Poi è morta ed ho cominciato ad avvertire subito dolore all’addome e difficoltà... Leggi di più a parlare come se fossi ansioso. In seguito si sono aggiunti bruciori ai muscoli paravertebrali e mal di testa frequenti. In questi ultimi 3 giorni mi sembra di non dormire molto bene.In 5 mesi non ho ancora iniziato una cura farmacologica. Di seguito riporto i pareri più significativi di 3 medici specialisti. Tutti e 3 hanno rimarcato che:- dall’ecografia dell’addome non risulta nulla di cattivo, - che ho bruciori viscerali, - che i muscoli paravertebrali lato destro sono tesi,- che questi sintomi si chiamano disturbi psicosomatici e sono dovuti ad ansia somatizzata. 1) Psichiatra Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale:Visita. La prova di riflesso patellare dà una reazione evidente anche se eseguita semplicemente con le mani del medico, e questa è ansia. Terapia. Farmacologica per 15 gg, poi nuova visita, poi tecniche di rilassamento per togliere la dipendenza dai farmaci.Farmaci ogni giorno per 15 gg: - Deniban 50mg compresse: 1 compressa dopo pranzo, ore 14.00, - Frontal gocce: 5 gocce 3 volte al giorno, ore 8:00 – 14:00 – 20:00, - Debrum compresse: 2 compresse lontano dai pasti, ore 10:00 – 17:00.2) Psichiatra NeurologoVisita. La psicoterapia non serve. Lo svagarsi aiutaTerapia. Farmacologica per 10 gg, poi nuova visita. Farmaci ogni giorno per 10 gg: - Sereupin 20mg compresse: ½ compressa dopo colazione e ½ dopo pranzo- Alprazolam 0,5 mg compresse: ½ compressa dopo colazione e 1 compressa prima di coricarsi3) ReumatologoVisita. Ricorrere ad ansiolitici e antidepressivi mi sembra eccessivo, meglio gli integratori. E' una sorta di fibromialgia localizzata.Terapia. - Pineal Tens bustine, 1 bustina al giorno per 2 mesi; - Esercizi di stretching muscolare del rachide; - Massaggio decontratturante; - Bagni caldi, docce calde, cure termali; - Crema Arnicaderm per applicazioni sul muscolo dolente all’occorrenza