21-03-2006

Soffro di extrasistoli e tachicardia. ho

Soffro di extrasistoli e tachicardia. Ho Ipertiroidismo ormai frenato. Ho fatto diversi esami: ecg/ ecocardio color doppler/holter/raggi al torace... e 2 visite cardiologiche. Mi è stato dato "seloken" un quarto al giorno. A oggi lo assumo da un mesetto. Le extrasistoli continuano anche se le avverto meno forti e anche la tachicardia a intervalli di una settimana si e una no. Che devo fare ancora???? E' normale svegliarsi la mattina con tachicardia e extrasistoli???? A volte avverto non una vera e propria tachicardia ma un battito strano... più veloce poi lento poi di nuovo veloce...!
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
In presenza di ipertiroidismo la tachicardia e le extrasistoli sono una manifestazione comune, che può verificarsi anche in corso di assunzione di farmaci antitiroidei. Nel suo caso specifico sarebbe necessario verificare che i valori degli ormoni tiroidei FT3 e FT4 siano effettivamente nella norma al fine di ottimizzare la terapia se così non fosse. In ogni caso è indicato l’incremento della dose di Seloken ad almeno ½ cp al giorno (ed eventualmente fino ad 1 cp o comunque per raggiungere un frequenza cardiaca a riposo intorno a 60-70/min), dato il dosaggio veramente basso (e probabilmente inefficace) per un uomo adulto normale attualmente assunto.