15-03-2006

Sono affetto da epatite autoimmune con colangite

Sono affetto da Epatite autoimmune con colangite sclerosante sin dalla nascita, ma la diagnosi accertata è stata fatta solo quando avevo 14 anni, dopo una biopsia epatica. Con un trattamento a base di deursil, deltacortene ed aziatropina le Transaminasi sono calate (erano intorno a 600) e il giallo intorno agli occhi si ridusse, anche feci e urine tornarono normali. Il problema ricapitò a 17 e a 20 anni, e ora che ne ho 23 il problema s'è ripresentato... mi chiedo se ci sono altre terapie da seguire, oltre al dosaggio più alto dei sopraelencati farmaci, se c'è possibilità di guarigione completa e infine vorrei sapere, cosa più importante, se c'è il rischio che io abbia contagiato o possa contagiare la mia ragazza... vi prego di rispondermi (anche se non pubblicate la mia domanda vi prego di rispondermi lo stesso).
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La sua malattia è una patologia cronica che raramente può evolvere in guarigione completa. Tuttavia il suo decorso è etsremamente variabile ed impredittibile. Non esistono ulteriori terapie oltre quelle da lei già seguite. Infine non è assolutamente pensabile la possibilità di contagio non essendo affatto una malattia infettiva.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!