22-12-2005

Sono circa 4 anni che soffro di un aritmia. mi

Sono circa 4 anni che soffro di un Aritmia. mi hanno detto che ho una tachicardia parossistica sopraventricolare. ho eseguito una ablazione transcatetere, e due studi transcatetere. mi hanno detto che posso fare attivita fisica di qualsiasi genere. il problema però sussiste. ho spesso anche 20 30 volte al giorno accellerazioni improvvise del battito cardiaco accompagnate da numerosi battiti irregolari (extrasistoli), soprattutto dopo aver consumato pasti. ho provato a fare attivita fisica ma ho dovuto smettere immediatamente perche il mio Cuore cominciava ad accelerare troppo velocemente e in maniera irregolare. in un paio di occasioni ho anche avvertito una specie di colpo al cuore come se il cuore stesse smettendo di battere e poi ricominciava a battere dopo un paio di secondi. in queste circostanze ho avuto molta paura, nn so a cosa vado incontro. vorrei capire qual è il mio vero problema e sapere se in campania (sono di napoli) ci sono strutture capaci di capire il mio vero problema. ho sentito tanto parlare di Sindrome del qt lungo, vorrei sapere se potrbbe essere la causa dei miei sintomi, vorrei sapere se posso fare attivita fisica. aspetto una vostra risposta. grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Prima di tutto bisognerebbe sapere se queste accelerazioni che lei avverte dipendono davvero da una tachicardia. Come prima cosa farei una registrazione Holter di 24 ore per verificare la corrispondenza tra i suoi disturbi e l’attività cardiaca. Se si dimostra che le tachicardie persistono si rivolga al centro dove ha eseguito l’ablazione.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!