Sono portatore cronico di virus epatite B con Hbsag +, Hbeag -, Hbcab Igc +, Hbeab +, transaminasi non molto al di sopra della norma.Ho sentito parlare di un erba, il "phyllantus niruri", proveniente dalle zone tropicali, che viene utilizzata negli Stati Uniti per i calcoli renali e che sarebbe in grado di far negativizzare l'antigene Hbsag nei portatori cronici.In India viene utilizzata per la cura delle epatiti, i test clinici sono contradditori ma vi sarebbe una certa attività antivirale.L'erba è stata oggetto di discussione anche in Italia.La tentazione è forte, ma lo è altrettanto la paura per eventuali effetti collaterali.Gradirei un vostro parere.Grazie