Buonasera a tutti, porgo alla vostra gentile attenzione un problema che mi si è presentato di recente. La mia salute non è sempre stata molto robusta se così si può dire, soffro di alcuni disturbi più o meno gravi, e adesso che vado verso i 33 anni, sta spuntando qualcosa che mi fa molta paura. Da diversi giorni ormai, sento le estermità del mio corpo fredde. Il fenomeno è iniziato questo giovedì, ad intermittenza, l'ho quindi attribuito al freddo. Poi è rimasto constante nei giorni, durante tutto il giorno. Praticamente sento constamente le mani, e i piedi freddi. Da ieri anche il viso. Quando recupero leggermente calore, mi sembra di andare quasi a fuoco. Proprio ora mentre scrivo, sento calore/bruciore solo nella zona dei piedi. Giovedi vado dal medico perchè sono un po' preoccupata, fa spallucce il sostiuto, dicendomi che sono disturbi normali, i geloni, ecc e parlandomi di una certa sindrome di Raynaud. Io non ho mai sofferto di geloni, e soprattutto non riesco a prendere calore nemmeno sotto due coperte e con due paia di calze. Soltanto con tanta acqua calda riesco un minimo a sentire di nuovo caldo. Richiamo il medico che mi prescrive il deltacortene, preso per 3 gg fino ad ora. sembrava facesse effetto, perchè il primo giorno, dopo una mezz'ora ho sentito caldo, non avevo più freddo. Nei giorni a seguire non è cambiato nulla. Mi devo avvolgere nelle coperte, ma la faccia, beh, quella non può essere chiusa nelle coperte. Sono affetta da un'altra patologia ingravescente che colpisce le cellule adipose, il lipedema. Da un paio di anni a questa parte, soprattutto in questo ultimo anno, ho notato che ho una aumentata fibrosi a livello delle braccia, e del resto del corpo. Inizialmente lo attribuivo a quello, ma dopo diversi esami, il lipedema per il momento è circoscritto alle gambe. Potrebbe trattarsi di altra patologia autoimmune? Ho letto dei tratti simili nella sclerodermia, e spero vivamente di sbagliarmi. Sono una semplice paziente, e per me pensare al peggio viene quasi naturale. Soprattutto notando che 1 la sintomatologia non migliora col passare dei giorni 2 faccio già cura per l'epilesia focale, e prendere altri farmaci per me, che sto cercando una gravidanza, sarebbe veramente ingestibile se non impossibile. Ho paura che le cose vadano molto per le lunghe, sia per la tragica situazione che stiamo vivendo, sia perchè ormai i medici, per quanto mi riguarda, sembrano fare di tutto per non prescrivere un esame in più. Il mio compagno stava rischiando tanto per la superficialità di un medico, restio a prescrivere esami. Ma questa è un'altra storia. Resto in attesa di una possibile risposta e ringrazio in anticipo dell'attezione.