15-05-2018

Sostituzione Otturazione in Amalgama rischi

Qualche mese fa durante una visita dentistica, l'odontoiatra mi consigliava e successivamente mi asportava una vecchia (di circa 30 anni) otturazione in amalgama, senza particolari "attenzioni" ( niente più che il normale aspiratore), sostituendola con un'altra otturazione in materiale ceramico. Parlando, casualmente con il mio medico, mi ha accennato al grande pericolo a cui sono stato esposto, guardando successivamente su internet mi sono veramente allarmato.

Avendo, durante la "demolizione" dell'otturazione, respirato e/o ingoiato particelle dell'otturazione stesse o respirato eventuali vapori di mercurio, sono stato realmente esposto a rischi? Quali? Posso fare delle analisi, per sapere se ho materiali tossici nel sangue o nei tessuti, considerando che da qualche mese mi sento particolarmente stanco e sonnolente, durante il giorno?

Grazie anticipatamente.

Risposta

Buongiorno,sarebbe stata buona norma utilizzare la diga ,che dalla sua mail sembra che l'odontoiatra non abbia utilizzato, per il resto va bene un aspiratore chirurgico che il collega ha utilizzato. I problemi possono nascere solo se il paziente ha una dichiarata intolleranza agli elementi che compongono l'amalgama.

Questo servizio di consulenza è offerto grazie alla collaborazione con
TAG: Adulti | Bocca e denti | Chirurgia | Giovani | Infezioni | Odontoiatria | Terapie