Salve dottori, da un po' di tempo i miei tempi eiaculato si sono drasticamente ridotti. Ho 43 anni è ho sempre avuto il problema contrario, tempi lunghissimi fino a non riuscire a concludere. Vado dall'urologo e mi trova una frenulo breve che mi fa trattare. Ad ogni modo il problema sussiste anzi ora è peggiorato forse per l'eccessiva sensibilità del glande che prima non scoprivo mai. Tuttavia l'operazione non è stata risolutiva penso perché ad erezione completa il prepuzio fa fatica a scendere. E quando faccio scendere tutto trovo che la corona del glande è violacea. In quella zona sento come una specie di maggiore sensibilità. Come se fosse un ematoma. E ho cmq uno stimolo ad eiaculare che mi viene dalla zona perianale. Non vorrei fosse un infiammazione. Se fosse prostatite c'è un farmaco che potrebbe farmi superare questo problema che mi sta creando ansia e caduta di libido. Grazie