07-11-2017

Strani cattivi odori

Il mio corpo emana degli strani cattivi odori, che si amplificano molto quando mi trovo in spazi ristretti insieme ad altre persone. Non si tratta di odore di sudore....è un problema molto strano: è come se il mio corpo assorbisse gli odori forti provenienti dall' esterno e li facesse propri. Ad esempio, quando mi capita di passare davanti ad un cassonetto dell' immondizia, l'odore del cassonetto diventa per un po' di tempo il mio odore, e quando poi vado a lezione all' università diffondo quest odore in tutta l'aula. La situazione è davvero imbarazzante, i medici a cui espongo questo problema neanche mi credono e non mi aiutano.

Vi assicuro che è la verità, che non si tratta di una mia convinzione, ho la certezza di ciò che dico: anzi, se solo potessimo una volta per tutte superare l'ostacolo dell' "è solo una tua impressione" e dessimo per scontato che ciò che dico accade davvero, forse ci potremmo concentrare a scoprire di che si tratta, ma è difficile superare quest'ostacolo con l'interlocutore di turno. Per favore, datemi una mano, non ce la faccio più! Adesso, da due giorni sto cercando di prenotare una visita specialistica nei siti dottori.it e simili: mi rivolgo a endocrinologi, gastroenterologi, ma ognuno di loro mi risponde "i sintomi da lei descritti non sono di mia competenza"...ma allora a quale medico dovrei rivolgermi? Per favore, ditemi qual è il medico adatto nelle cui competenze rientrano i miei sintomi!

Risposta di:
Dr. Stefano Maria SeriniDottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...)
Risposta

Non esiste alcuna condizione medica nota che spieghi questa sua condizione, ossia l'assorbimento di cattivi odori dall'ambiente e il loro successivo rilascio, se escludiamo la possibilità che tali odori restino sui suoi vestiti. Esiste la possibilità che si tratti di un disturbo dell'olfatto che le fa continuare a sentire lo stesso odore percepito in precedenza per un lasso di tempo piú esteso e/o una bromidrosi, ossia una tendenza ad un cattivo odore del sudore legato a batteri che vivono sulla pelle e/o nell'infundibolo dei follicoli del pelo e che lei caratterizzata soggettivamente (elaborazione dello stimolo a livello del sistema nervoso centrale) col ricordo del cattivo odore sentito in precedenza.

TAG: Dermatologia e venereologia | Pelle