Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Visite
  • Salute A-Z
  • Chi siamo
  • MediciMedici
  • AziendeAziende
L’ESPERTO RISPONDE

Studio elettrofisiologico transesofageo

Al mio bambino di 8 anni, dopo un esame di ecg, è stata diagnosticata una pre-eccitazione ventricolare e mi è stato consigliato di sottoporlo ad uno studio elettrofisiologico transesofageo. vorrei sapere che cosa è questa Patologia, quali rischi può portare al bambino anche se lui non ha mai avuto episodi di tachicardia
ma il suo malessere si manifesta con Cefalea associata ad improvvise vampate di calore al viso e soprattutto alle orecchie, e se quell'esame è pericoloso perchè fatto in Anestesia totale. nell'attesa vi ringrazio per la risposta.
Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
La preccitazione ventricolare è un piccolo difetto congenito dell’impianto elettrico cardiaco. In molti casi (circa il 40%) il difetto non dà alcun disturbo per tutta la vita e in alcuni casi guarisce spontaneamente. Negli altri casi può dare origine ad aritmie (improvvise accelerazioni del battito). I sintomi generalmente iniziano dai 12 ai 20 anni, ma possono comparire sia prima che dopo. Nella maggioranza dei casi le tachicardie sono ben tollerate, in rari casi le aritmie possono essere pericolose. L’unico modo per prevedere il grado di rischio è lo studio elettrofisiologico endocavitario o transesofageo. Ambedue si fanno di regola senza anestesia (salvo i bambini molto piccoli) e in ambiente specialistico non sono pericolosi.
Risposto il: 15 Marzo 2005
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali