17-11-2017

Tbc latente

Buongiorno Ho eseguito recentemente il Quantiferon per poter assumere un farmaco biologico per la cura dell'artrite psoriasica risultato positivo Le radiografie e TC ai polmoni risultano normali Il reumatologo ha comunque ritenuto di non passare al biologico e continuare con methotrexate ,arava e deltacortene Mi consiglia comunque di rivolgermi a un pneumologo per iniziare una terapia con isoniazide?

Risposta di:
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Il Quantiferon TB è un accertamento che permette di escludere o confermare la presenza nell'organismo del bacillo della Tubercolosi. Spesso questo germe rimane in stato latente per anni e/o decenni, senza dar segni della propria presenza. Terapie immunologiche come quella che Le era stata proposta, possono slatentizzare questo germe ed indurre una vera e propria patologia tubercolare, a seconda dell'organo in cui era presente (molto più spesso i polmoni, ma anche altri organi, come il rene, le gonadi, ecc). Pertanto è corretto quanto Le ha suggerito il Reumatologo, in quanto la profilassi con Isoniazide permette di eliminare i pochi germi presenti.

La terapia con Isoniazide prevede un protocollo della durata di 6 mesi, durante i quali il paziente viene costantemente monitorato - 1 volta ogni due mesi circa - per escludere effetti collaterali/indesiderati del farmaco (ricordi che i veri farmaci possono avere effetti collaterali anche di non poco conto; il nome farmaco deriva dal greco" to pharmacon" che significa anche veleno. Al termine dei sei mesi di profilassi potrà ripetere il Quantiferon TB, che dovrebbe essersi normalizzato. A questo punto potrà fare la terapia immunologica proposta dal collega Reumatologo. Cordiali saluti.

TAG: Apparato Respiratorio | Esami | Farmacologia | Malattie dell'apparato respiratorio | Pneumologia | Polmoni e bronchi | Radiodiagnostica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!