Buonasera Dottore, sono una ragazza di 25 anni che fino a 5 anni fa praticava equitazione (salto ostacoli e dressage). Da un paio di anni soffro almeno due volte l’anno, di un dolore alla spalla destra che scompare dopo circa 5 giorni. Una settimana fa, questo dolore è diventato più forte impedendomi di fare qualsiasi movimento e aumentando d’intensità soprattutto la notte. Ho eseguito un’ecografia e dal risultato emerge una modesta tenosinovite del capo lungo del bicipite. Ma l’esito non giustificava un dolore così forte così ho fatto anche una risonanza magnetica nucleare muscolo/scheletrica. Qualcuno può gentilmente spiegarmi cosa significa questo esito? Indagine eseguita con magnete permanente da 0,2 T mediante sezioni ortogonali variamente pesate. I tendini dei mm. sovraspinato ed infraspinato non presentano soluzioni di continuo o segni di avulsione; la struttura della tessitura tendinea del sovraspinato è disomogenea in sede inserzionale dove risulta ispessito, come da tendinosi di alto grado. Non è presente versamento nella borsa subacromion-deltoidea. Normale il trofismo del sovraspinato e del deltoide. Nei limiti i reperti del tendine del m sottoscapolare. Il tendine capo lungo del m. bicipite brachiale decorre nella puleggia di riflessione; è conservata l’inserzione dell’ancora bicipitale. Al solo esame basale non si riconoscono lesioni capsulo – legamentose e labrali. L’ortopedico mi ha prescritto il medrol 16mg, una pillola per 7 giorni, e dimezzare la dose per altri 7 giorni. In base all'esito degli esami effettuati nessuno mi ha spiegato qual è il problema e quale sia il miglior modo per curarlo. Grazie.