27-03-2018

Dolore spalla e braccio

Buongiorno, sono un ragazzo 33enne sano e in salute. Da qualche mese ho un dolore alla spalla che si protrae poi a tutto il braccio destro. Il dolore si accentua durante i momenti di riposo e soprattutto la notte. Il mio medico di base mi ha prescritto RX rachide cervicale in cui tutto è risultato nella norma. Successivamente ho eseguito ecografia muscolo tendinea cuffia dei rotatori: “Normale conformazione del panno sinoviale acromion claveare. Nella norma il legamento coraco omerale. Non si evidenziano alterazioni a carico del tendine del capo lungo del bicipite. Regolare spessore ed ecostruttura disomogenea con cisti al terzo medio di 12.5 mm e microcalcificazioni distali da tendinosi, per quanto riguarda il tendine del sovraspinato. Iniziale tendinosi del sottoscapolare. Reperti regolari a livello della porzione posteriore della cuffia. La borsa sottoacromiale-sottodeltoidea non è sovradistesa. Non è presente versamento endoarticolare. Trofismo muscolare conservato.”

Dopo l'esito di questa ecografia, su prescrizione del medico di base ho eseguito tre sedute di onde d'urto per “curare" le calcificazioni. Nonostante questa terapia il dolore continua senza sosta. Faccio il cuoco di professione e da circa un anno frequento un corso di nuoto, entrambe le cose forse possono aver procurato questa situazione? Si tratta solo di microcalcificazioni al tendine oppure c'è altro? Cosa posso fare? Vi ringrazio in anticipo per il vostro aiuto e i vostri chiarimenti.

Risposta di:
Dr. michele franzese
Specialista in Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Potrebbe essere un problema di natura muscolare. Dovrebbe recarsi da un Fisioterapista esperto in problemi di natura miofasciale per una valutazione della sua problematica.

TAG: Adulti | Arti superiori | Esami | Giovani | Medicina fisica e riabilitativa | Ortopedia e traumatologia | Ossa | Radiodiagnostica | Sistema Muscolo-Scheletrico