Buonasera, da anni convivo con un disturbo d’ansia che si ripropone ciclicamente con crisi ricorrenti. Sono in cura, non continuamente con 20 mg di paroxetina die. La terapia ha sempre funzionato bene; ultimamente noto però il ripresentarsi di stati ansiosi passeggeri nonostante la cura. Ho l’impressione che il dosaggio non compensi completamente il disturbo. È possibile un incremento posologico o dovrei variare la terapia? Il mio curante sembra titubante di fronte ad entrambe le possibilità e suggerisce piuttosto meditazione, attività fisica e integratori di omega 3 per migliorare la mia condizione. Cosa ne pensate? Grazie per la risposta.