Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

30-08-2006

terapia spondiloartriti

Ho 35 e dopo aver girato fisiatri, neurochirughi e ortopedici ho deciso di ricoverarmi in reumatologia per i forti dolori alla schiena, alle anche e al collo legati anche a mancanza di concentrazione, nausea perdita di equilibrio. Ho una risonanza che presenta numerose protusioni discali e spondilite a carico di tutti i metameri vertebrali. In ospedale dopo numerosi accertamenti diagnostici hanno fatto diagnosi di spondiloartrite sieronegativa in quanto gli esami ematici erano tutti negativi. Siamo solo ancora in attesa della tipicizzazione degli HLA. Intanto mi hanno dimesso con Plaquenil (idrossiclorochina) 200mg x 2 e Clasteon 100mg 1 ogni 14 giorni. Siccome in internet ho constatato che per questa patologia si usano altri farmaci, volevo sapere solo se, fermorestando che la diagnosi sia corretta, la terapia è adeguata o magari è opportuno usare anche dei cortisonici per il dolore.
Dr. Marcello Romano
Risposta di:
Dr. Marcello Romano
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina interna
Risposta
L'impostazione terapeutica sembra corretta; l'aggiunta di steroidi costituisce certamente una arma da non trascurare nelle fasi di acuzie dolorosa; in caso di mancata risposta alla terapia di base, vi sono altre opzioni terapeutiche con farmaci biologici (l'indicazione e la somministrazione di essi va fatta in Centri specifici)
TAG: Medicina interna | Reumatologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!