25-06-2018

Terapie per polmonite basale

Buongiorno,

Vorrei chiedervi gentilmente un'opinione sulla mia situazione in quanto sono un po preoccupata..quasi un mese fa ho iniziato a sentire durante l'inspirazione un rumore tipo crepitio nel polmone senza altri sintomi; ho tardato qualche giorno nel farmi vedere perché ho due bimbi piccoli che all'epoca erano entrambi malati, uno con bronchite, e non ho aiuti; dopo qualche giorno è arrivata la febbre con tosse, sono andata dalla guardia medica che mi ha diagnosticato una bronchite e mi ha dato come terapia Amoxicillina ogni 12 ore per 6 gg e aerosol con ipertonica e clenil. La febbre è passata subito e la tosse dopo poco ma mi è rimasto il rumore nel polmone e la sensazione di fiato corto...

sono andata dal medico di base, era presente la sostituta la quale ha riscontrato la presenza di catarro nei bronchi è mi ha detto di continuare solo con l aerosol utilizzando Fluibron e non Clenil ...dopo altri sei giorni, il crepitio è peggiorato e la mancanza d'aria si è fatta sempre più frequente, sono tornata a farmi vedere e finalmente c'era il mio medico curante che dopo avermi auscultata mi ha subito fatto l'impegnativa urgente per il pronto soccorso dicendomi che di sicuro c'era qualcosa nel polmone. Infatti, l'rx al torace ha riscontrato un addensamento parenchimale basale sx. Il medico del ps mi ha detto che secondo lui avevo la polmonite sin da subito perché il focolaio non mostra segni di flogosi, quindi era già presente tre settimane prima quando ho preso l Amoxicillina. Mi ha dichiarata in fase di guarigione in quanto gli esami del sangue sono perfetti e mi ha prescritto iniezioni di Rocefin per 6 gg. Dopo le prime 2 iniezioni mi sono sentita meglio e ho svolto qualche attività, le più necessarie tipo far da mangiare ai bimbi e portare il grande all'asilo, badare alla piccola che ha solo 8 mesi e che ancora allatto...so che dovrei stare a riposo (anche se al ps di questo non mi hanno detto nulla) ma purtroppo come gia detto non ho aiuti e le cose fondamentali per i bimbi le devo fare...ora sono alla quarta iniezione e non sento più il crepitio ma di tanto in tanto mi manca ancora l'aria.

Secondo voi comprometto la guarigione continuando a fare lo stretto necessario? Io mi riposo tutte le volte che posso...inoltre, posso stare fuori seduta in giardino vista la temperatura così calda? Perché così magari tengo occupati i bimbi senza eccessivo sforzo...quando posso aspettarmi miglioramenti per il discorso del fiato corto? Ovviamente tra una settimana ripeterò rx e a breve farò anche visita dal pneumologo. Vorrei inoltre chiedere un'ultima cosa: visto che mi sto ammalando spesso ( il bimbo più grande fa il primo anno di materna e quindi porta a casa di tutto) e questo episodio è stato piuttosto grave c'è qualche prodotto tipo immunostimolante che potrei prendere per aiutarmi un po? Sempre tenendo conto che allatto. Mi scuso per la lunghezza del messaggio e per tutte queste domande...vi ringrazio se vorrete darmi un consiglio.

Risposta di:
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Spero veramente che si sia sbagliata nello scrivere che fa aerosol con ipertonica, forse voleva dire soluzione salina 0.9% (la cosiddetta fisiologica). L'antibioticoterapia con Rocefin va benissimo, anche perché a cominciato a migliorare. Tuttavia la terapia va proseguita per complessivi 10-12 giorni. Ha detto al Medico che allatta? perché alcuni farmaci passano nel latte materno. Al limite, visto che il lattante ha otto mesi, potrebbe procedere ad un veloce svezzamento, seguendo le indicazioni del pediatra. Deve stare a riposo il più possibile. Se sta all'aperto, deve stare all'ombra, possibilmente in un luogo moderatamente ventilato. Il sole notoriamente ha un'azione riducente le difese immunologiche. Prenda polivitaminici e fermenti lattici e mantenga una adeguata idratazione. Un'ultima cosa: ricontrolli la radiografia del torace fra 7-10 gg (in 2 proiezioni). Cordiali saluti.

TAG: Adulti | Allattamento | Apparato Respiratorio | Effetti Collaterali | Farmacologia | Giovani | Malattie dell'apparato respiratorio | Polmoni e bronchi | Salute femminile | Terapie