17-01-2018

Addensamento paranchimale basale polmonite

Buongiorno

Mio marito ha 35 anni fumatore (3 o 4 sigarette al giorno)alto 1.80 peso 73 circa

il 30 siamo finiti al p.se febbre a 39.5 doltre forte al petto spero l referto della rx dice esame eseguito in un unica proiezione documentazione area di addensamento parenchimale in sedebasale a sinistra e necessità di correlazione con il dato clinico laboratoristico e nuovo controllo dopo adeguata terapia seni costofrenici normoespansi ombra cardiomediatinica nei limiti hanno datdato una cura con klacid 500 cefixoral e areosol oggi siamo al 6 giorno lo vedo scavato debole sicuramente dovuto alla cura....posso sapere se la cura Va bene ci hanno detto per 7 giorni ma la cosa che mi spaventa e l'addnsamento parenchimale basale leggo nei vari siti che questo significa tumore sono tanto preoccupata

Risposta di:
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Innanzitutto le terapie antibiotiche non indeboliscono le persone, le polmoniti, si!

Ancora oggi c'é gente che muore per una polmonite , e non c'entrano terapie inefficaci o malasanità. L'addensamento segnalato è sicuramente una polmonite.

In PS avrebbero dovuto eseguire la Rx Torace in 2 proiezioni, non in singola come riferito. Penso che il Medico di PS abbia prescritto un controllo radiologico dopo 7-10 gg; se no, occorre ripetere l'esame, come sopra esplicitato.

Successivamente controllo del MC (che avrà richiesto la Rx di controllo) ed eventualmente pneumologico. Penso coretto proseguire la terapia antibiotica per altri 7 gg, in attesa del referto della Rx Torace. Se la Rx mostrasse un peggioramento, torni in PS, inviato dal MC, per ricovero.

Cordiali saluti.

TAG: Apparato Respiratorio | Esami | Malattie dell'apparato respiratorio | Pneumologia | Polmoni e bronchi | Radiodiagnostica