21-03-2017

Test della calprotectina fecale

Buonasera, sono un ragazzo, ho 22 anni e da tempo soffro di ricorrenti mal di pancia soprattutto nelle prime ore della mattina, a volte accompagnati da nausea, e di diarrea (vado in bagno spesso tre volte solo la mattina, e poi anche nel pomeriggio); inoltre ho le gengive infiammate e spesso ho molte afte in bocca e alcuni attacchi di tachicardia.
Ho fatto delle analisi dalle quali è risultato che non ho infezioni intestinali né allergie alimentari, e neanche problemi ad altri organi; poi ho fatto il test della calprotectina fecale, che mi ha dato un valore di 107 a fronte di un valore normale di 50. Cosa significa questo valore? Ho letto che questo test dovrebbe discriminare una colite da qualcosa di più grave come il morbo di Crohn perché in quest'ultimo i valori di calprotectina sono più alti, ma più alti di quanto? Inoltre ho assunto per un mese obimal e opispax senza alcun risultato, insomma cosa potrei avere e che analisi dovrei fare ora? Grazie in anticipo per l'aiuto

Risposta di:
Dr. Marcello Picchio
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente e Chirurgia generale
Risposta

Credo che nel suo caso l'esecuzione di una colonscopia sia indicata per escludere patologie infiammatorie intestinali.

TAG: Biochimica clinica | Esami | Gastroenterologia | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!