Buonasera. Ho 28 anni, da sempre ho problemi di pressione. Il problema è che non ho modo di capire se li ho anche a riposo in quanto , ogni volta che devo misurarla mi sale l’ansia e inevitabilmente La pressione stessa. Ho paura anche solo a guardare il misuratore e mi aumentano i battiti. Sono una persona molto emotiva e questo di certo non mi aiuta. Tre settimane fa ho avuto un forte di tachicardia , le orecchie fischiavano, la testa faceva male ma non sono svenuta. Nei giorni successivi mi sono recata da un cardiologo che mi ha sottoposto ad elettrocardiogramma ed ecocardiogramma non riscontrando alcun problema sostanziale. Mi ha consigliato di fare attività aerobica e analisi tiroidee che, visto il particolare momento sanitario , ho rimandato. Da quell’episodio però mi è rimasto un particolare sintomo che non saprei a cosa legare. In particolare ho una sensazione di peso / fastidio/ all altezza poco sotto la gola. La gola non mi fa male ma certe volte sembra mi venga da tossire. La sensazione va e viene durante la giornata , alcune volte è più presente , altre meno. Soprattutto quando sono distratta o impegnata in altro. Questo mi causa parecchia ansia , ahimè sono un soggetto come già detto emotivo e ipocondriaco. Da cosa potrebbe dipendere questo fenomeno che si è sviluppato subito dopo quel forte attacco di tachicardia? Considerate che la pressione era arrivata alle stelle in quell’episodio. Resto in attesa di vostre delucidazioni. Buon lavoro