25-01-2006

Tracciante

Gradirei una vostra risposta in merito ad alcuni chiarimenti circa l'esame della TOMOSCINTIGRAFIA MIOCARDICA, mio marito fra una settimana dovrà eseguire questo esame, vorrei sapere in riferimento al "tracciante" di cosa è composta questa soluzione? Ha controindicazioni in merito ad eventuali allergie? Al momento della prenotazione di tale esame gli è stato detto che dovrà essere Digiuno per almeno 5 ore e nient'altro, non ha mai eseguito questo esame e sono un po' preoccupata per via di questa dose di "tracciante" che pare debba essere iniettata per due volte. Gradirei molto una vostra delucidazione in merito. Grazie!
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Il tracciante per una scintigrafia miocardica è costituito dalla sostanza radioattiva che viene iniettata in quantità minima e si va a depositare nel cuore, permettendo poi alla gamma camera di valutare se la disposizione sia omogenea oppure no. Se ci sono aree in cui non si rileva il tracciante si presume che quelle aree abbiano un difetto di perfusione sanguigna, che andrà poi valutato da un cardiologo. Per quel che riguarda le reazioni allergiche, queste sono molto ridotte rispetto ad altri traccianti; comunque se suo marito ha una storia di allergie è bene che lo faccia presente al medico che deve eseguire l’ esame.