12-12-2017

Transaminasi alterate

Buongiorno, mia moglie di 41 anni, alta 1.65 peso 60 kg, soffre da almeno 15 anni di artrite reumatoide, in cura con la seguente terapia:

  • Reumaflex 15 (1 siringa a settimana)
  • Plaquenil (1 cps al giorno)
  • Folina: (1 a settimana il giorno dopo l'iniezione)

e al momento del bisogno:

  • Medrol.

Le analisi e i vari controlli ematici sono sempre stati nella norma, l'ultimo esame fatto (il cui prelievo era effetuato 4 gg. dopo l'inienzione di Reumaflex 15) per controllo evidenziava invece i seguenti dati:

  • GOT: 49 (range normale sino a 37)
  • GPT: 49 (range normale sino a 41
  • Colesterlo: 240
  • HDL:57
  • Potassio: 3,8

A seguito di indicazione medica, abbiamo ripetuto gli esami dopo una settimana stavolta 3 gg. dopo l'iniezione di Reumaflex 15. I risultati sono stati:

  • GOT: 63 (range normale fino a 37)
  • GPT: 94 (range normale sino a 41)
  • Colesterolo; 217
  • HDL: 67 (30-85)
  • LDL 138 (sosp. >150 elev. >190)

Il Reumatologo ha detto di sospendere il Reumaflex 15 per una settimana e alla fine della stessa (a distanza di circa 10/12 gg dall'ultima iniezione) ripetere gli esami.

Le domande sono le seguenti: - l'innalzamento delle transaminasi può essere attribuito al Reumaflex? -

Il fatto che al secodno prelievo siano più alte ancora può essere determinato dal minor tempo trascorso dal Reumaflex rispetto al primo prelievo?

- Visto che tutte le altre analisi sono nella norma (compreso Ves, PCR, quadro elettroforetico a parte il potassio appena un po' più basso della norma) vi possono essere altre cause per l'innalzamento della transaminasi?

- Perchè adesso dopo anni di cura?

- La cosa è reversibile?

- In quanto tempo dovrebbero normalizzarsi?

- Vi sono altri accertamenti da eseguire?

Si fa presente che mia moglie non consuma alcool e segue una dieta normale senza alcun eccesso. Unica anomalia è che ultimamente ha consumato circa 10 mandorle al giorno (ma non credo che ciò sia rilevante). In attesa di risposta, si saluta ringraziando per la cortese attenzione.

Risposta di:
Dr. Gabriele Di Lorenzo
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Medicina interna
Risposta

Gentile signore, capisco che lei sia in ansia per le condizioni cliniche di sua moglie, ma credo che il Medico che segue la Signora può darle tutti i chiarimenti che lei ha richiesto. Le rispondo che Reumaflex può dare come effetto collaterale un aumento delle transaminasi. Se ancora lo lo ha fatto consulti il Medico che ha prescritto il farmaco in modo che possa aiutare la Signora. Auguri. Cordiali saluti

TAG: Biochimica clinica | Ematologia | Esami | Medicina interna | Patologia clinica | Reumatologia