27-01-2004

Egregio dottore, ho le transaminasi alterate

Egregio dottore, ho le transaminasi alterate costantemente, con valori oscillanti tra 50 e 80. Mi è stato detto che questo problema è collegabile con la Tiroidite di Hashimoto, oggi in cura con Tirosint compresse (1 compressa e 1/2 al giorno). Vorrei sapere se ciò è vero, trovandoci comunque in un caso in cui c'è una lieve steatosi epatica non modificatasi né in bene né in meglio pur dimagrendo di 22 chili. Le ricordo infine che non bevo mai alcolici,non fumo ed evito quanto più possibile di assumere farmaci soprattutto dopo che FANS ed Antibiotici mi hanno procurato un'epatite antecedente alla cronica alterazione dei valori succitati; inoltre i valori di Trigliceridi sono nella norma mentre il colesterolo totale è elevato (fino a 285 mg.) con % beta al di sotto del limite minimo, % alfa molto al di sopra del valore massimo, % prebeta prossima al limite inferiore del range di riferimento. Grazie per la sua cortese attenzione. Loredana
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La tiroidite di Hashimoto in fase di equilibrio ormonale adeguato mediante terapia farmacologica, non giustifica l’aumento costante dei valori delle transaminasi, che può essere presente ic caso di aumento degli ormoni tiroidei. Mentre la steatosi epatica che lei ci riferisce può giustificare l’alterazione delle transaminasi, soprattutto se associata ad obesità e ad ipercolesterolemia, quale è il suo caso. Pertanto andrebbe verificata la possibilità di far rientrare nella norma sia il peso corporeo, sia i valori di colesterolo e verificare inoltre che gli ormoni tiroidei siano nei limiti di norma.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Psicologia | Salute femminile | Salute mentale | Sessualità
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!