Salve, sono un "ragazzo" di 33 anni, e sono ormai diversi anni che accuso fastidi alla gola, inutile dire che nell'ultimo anno non ho fatto altro che rimbalzare da un otorino all'altro, con diagnosi a volte diverse.Dunque ovviamente mi è stato detto che potrei soffrire di reflusso laringo faringeo, ma onestamente io rinnego questa diagnosi e vi spiego il perché:Il gastroenterologo in visita di gastroscopia boccio l'ipotesi i maniera netta e decisa l'ipotesi dicendo "non c'è la minima traccia che possa far sospettare un reflusso".Uno degli otorini che avevo sentito cambiò versione tre volte, da sospetto, ad asserire che non c'era traccia e all'ultima visita di pochi giorni fa, tornare a sospettarla.Non ho mai accusato il minimo senso di reflusso seppur ho letto si possa verificare senza percezione.Ho ovviamente più e più volte eseguito cure per il reflusso, con i vari pantoprazolo e gaviscon che sia, senza ottenerne il ben che minimo beneficio, credo che se soffrissi di reflusso queste terapie dovrebbero fare qualcosa e non non fare nulla.Mangio in maniera impeccabile.Ora questo fastidio è assurdo sempre collocato nell'ugola per l'appunto edemadosa, ho proprio la sensazione che la tocchino, esattamente come quando l'otorino me la afferrò con le pinze per girarla, inoltre ti da la sensazione di avere muco, la costante sensazione della paletta del medico in bocca. Talvolta ho fastidio anche più in basso, anche quello quasi sempre costante, e si sviluppa soprattutto se sto molto in piedi.Ora in sede dell'ultima visita la diagnosi è stata per l'appunto:Lieve edema ugola (sul termine lieve avrei da ridire)Modesta iperemia del 1/3 caudale della faringe (ipofaringe), normale per morfoliga e mobilità.Dunque mi ha consigliato "con calma e senza fretta" di eseguire la videofluoroscopia per verificare se è presente del reflusso.Ora vi chiedo: Cos'altro può causare questi frequenti, molto frequenti casi di edema all'ugola?Grazie.