L’ESPERTO RISPONDE

un pò di anatomia aiuta

Buon pomeriggio,sono una signora di 48 anni in menopausa, con una patologia di fondo (connettivite indifferenziata). Mi è stata riscontrata una severa osteoporosi con crollo vertebrale e fratture alla D4-D7. Ultimamente soffrendo di fascicolazioni, la fisiatra ha consigliato un consulto neurologico dal quale dopo una risonanza in toto è emerso che... Leggi di più oltre al vecchio problema della D4-D7 ci sono "minute protrusioni discali posteromediane in C4-C5; C5-C6; C6-C7. In D7 e D8 è presente una evidente ernia discale posteriore mediana a sviluppo ascendente contenuta al di sotto del legamento longitudinale posteriore che impronta lo spazio liquorale premidollare anteriore. Piccole protrusioni discali posteriori mediane sono apprezzabili in L3-L4; L4-L5; L5-S1. Piccoli osteoangiomi domatici in D10 ed L1 ".Il medico di base dice che le ernie dorsali sono un evento piuttosto raro e che è necessario un consulto neurochirurgico, in quanto potrei avere bisogno di un intervento. La mia domanda è la seguente: avvertivo già problemi deambulatori. La stanchezza, debolezza e formicolìo riguarda sia gli arti superiori che inferiori, quindi il tutto va in riferimento alle ernie dorsali e non al problema reumatico? C'è sofferenza midollare a causa delle due ernie? Grazie per la cortese attenzione,Rosy

Risposta del medico
Specialista in Neurologia

Ceco di mettere le cose in ordine:- se l' ernia dorsale (è una sola, cioè del disco intervetrebrale tra la settima e l'ottava vertebra. Se lei soffre di grave osteoporosi non è un fatto insolito che si sia sviluppata in quel tratto di colonna, che è infatti quella più soggetta a crolli e fratture) provoca una sofferenza del tratto corrispondente di midollo spinale i sintomi corrispondenti non possono che essere confinati agli arti inferiori.- per... Continua valutare la presenza di un'eventuale sofferenza midollare dorsale è in genere sufficiente una buona visita neurologica, che potrebbe evidenziare segni di interessamento delle vie nervose corrispondenti; se ci sono dubbi, si può approfondire con i potenziali evocati motori e sensitivi.- le "minute protrusioni discali" riscontrate nel tratto cervicale del rachide non hanno alcun rilievo neurologico.- le fascicolazioni (sicuro che sono fascicolazioni?), la stanchezza e il formicolio ai quattro arti potrebbero essere una sintomatologia d'accompagnamento della connettivite. Se tuttavia si trattasse di vere fascicolazioni è necessario uno studio alettromiografico con ago concentrico.Saluti

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Neurologia
Prov. di Brescia
Specialista in Neurologia
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Neurologia e Neurofisiopatologia
Perugia (PG)
Specialista in Neurologia e Fisiatria
Genova (GE)
Specialista in Neurologia e Psicologia e Psicoterapia
Palermo (PA)
Specialista in Neurologia
Genova (GE)
Specialista in Neurologia e Farmacologia medica
Termoli (CB)
Specialista in Neurologia e Medicina dello sport
Montesano sulla Marcellana (SA)
Specialista in Neurologia
Olbia (OT)