Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

06-12-2013

, una risonanza magnetica da cui emerse che a

, una risonanza magnetica da cui emerse che a livello distale tibiale c'era una alterazione osteostrutturale corticale dia-metafisaria esterna, di aspetto ovalare, a margini ipointensi, sclerotici, compatibile con difetto corticale fibroso, esteso 27mm. x 17 mm circa. il profilo esterno era minimamente rigonfiato, conservato, senza manifestazioni di tipo aggressivo-evolutivo. Non reperti patologici in corrispondenza dei tessuti molli peri-corticali nella sede della alterazione.Due anni dopo una nuova risonanza ha dato i seguenti risultati:in sede periostale laterale è presente lesione ossea ovalare mostrante segnale intermedio nelle sequenze a TR breve che in quelle a TR lungo e caratterizzata da alto segnale nelle sequenze con soppressione del grasso dell'estensione massima longitudinale di mm.25 e dello spessore latero-llaterale massimo di mm.8. La stessa è delimitata da orletto sclerotico e non mostra edema perilesionale. Il reperto è in prima ipotesi compatibile con fibroma. Cosa devo fare oltre ad una visita di controllo?
Risposta di:
Dr. Giuseppe Colì
Specialista in Ortopedia e traumatologia
Risposta

Nulla

TAG: Ortopedia e traumatologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!