L’ESPERTO RISPONDE

Urgente

Allora, stavo per avere il mio primo rapporto sessuale ma appena lui ha iniziato ad entrare mi sono accorta che non aveva il preservativo quindi abbiamo subito smesso perché non ero d'accordo a farlo senza. Non credo di aver perso la verginità ed essendo all'inizio del rapporto lui non è venuto. Ripeto che il pene non è entrato molto, si e no 4 cm forse 5, e dopo pochi minuti abbiano subito smesso appena mi sono accorta della mancanza del contraccettivo. Premetto di avere un ciclo molto irregolare, giusto il mese scorso mi è arrivato con 6/7 giorni di ritardo. Ora dopo 9 giorni dall'accaduto il mio ciclo è in ritardo di 4 giorni. Non so cosa fare e temo una gravidanza. Ho 16 anni e sono molto responsabile come spero si sia capito prima. Però sono anche paranoica. Lui non è venuto, non mi ha penetrata se non la misura prima detta e abbiano interrotto quasi subito. Cosa devo fare? Sto rischiando una gravidanza o il ciclo è solo in ritardo?

Risposta del medico

Gentile ragazza, se tutto si è svolto come da lei descritto direi che le probabilità di gravidanza siano minime, anche se, come in tutti i rapporti caratterizzati da un coito interrotto, non del tutto assenti. Penso abbia agito correttamente interropendo il rapporto non appena si è accorta dell'assenza del profilattico, che, per essere efficace va indossato tassativamente prima di qualsiasi tentativo di penetrazione. Il ritardo potrebbe essere correlato anche con uno stato di tensione emotiva attualmente presente, come lei riferisce. Per sua massima tranquillità, qualora non comparisse il regolare flusso, potrebbe eseguire un test di gravidanza a distanza di almeno quindici giorni del rapporto. Cordiali saluti, dott. Piergiorgio Biondani.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
European Obesity Day
European Obesity Day
3 minuti
Allarme Unicef: in Iraq sono 3,6 mln di bimbi a rischio violenze
Allarme Unicef: in Iraq sono 3,6 mln di bimbi a rischio violenze
3 minuti
La violenza sulle donne è un'urgente priorità di salute pubblica
La violenza sulle donne è un'urgente priorità di salute pubblica
1 minuto
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Pescara (PE)
Specialista in Ginecologia e ostetricia e Oncologia
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Napoli (NA)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Roma (RM)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Pompei (NA)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
San Giorgio a Cremano (NA)
Specialista in Ginecologia e ostetricia e Oncologia
Carrara (MS)
Specialista in Ginecologia e ostetricia e Ostetrica
Viterbo (VT)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Milano (MI)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Prov. di Napoli