Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

29-11-2018

Urologia

Salve

Le descrivo il mio problema. 20 giorni fa ho avuto un problema al genitale sinistro. In seguito si è rivelato un accesso. Avevo febbre a 39,5 e gonfiore alla parte interessata. Mi sono ricoverato in ospedale e mi hanno operato 14 giorni fa. Uscito dalla sala operatoria, avevo un drenaggio che partiva dalla zona inguinale fino alla zona genitale dove avevo l'accesso. La febbre è sparita e i dolori anche dopo una settimana. Dopodiché mi hanno tolto il drenaggio venerdì 2 novembre. Il 4 novembre mi hanno dimesso, però dicendomi che dovevo ricevere giornalmente in ospedale delle medicazioni in via ambulatoria alla parte operata. Le medicazioni consistono in pulizia e disinfestazione delle 2 ferite. Tutto ciò accadeva in Germania. Da venerdì 9 novembre sono adesso in Italia Per un periodo di 3-4 mesi. Premetto che sono assicurato sanitarialmente in Germania.

Avendo con me anche una carta sanitaria con il chip simile a quella italiana. Prima di andarmene dalla Germania, l'ospedale mi ha dato un foglio in cui attesta che dovrò continuare a ricevere le medicazioni di cui le ho esposto prima. Naturalmente scritto in tedesco. Adesso arrivo al dunque. Come posso continuare ad avere queste medicazioni in Italia? Posso andare in qualsiasi ospedale e mostrare la mia carta sanitaria tedesca per poter continuare a ricevere queste medicazioni di cui ho bisogno? Ho devo cercare un urologo dalle mie parti per poter essere medicato? Cosa mi consiglia di fare ? La ringrazio della sua attenzione Distinti saluti 

Risposta di:
Dr. Marcello Picchio
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente e Chirurgia generale
Risposta

Può recarsi tranquillamente in ospedale.

TAG: Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!