L’ESPERTO RISPONDE

Uscire da questo tunnel è possibile?

Salve Dottori, Sono un ragazzo di 20 anni e qualche settimana fa per la prima volta nella mia vita non sono riuscito ad avere un'erezione mentre praticavo dei preliminari alla mia ragazza. Da quel giorno vivo con ansia in quanto ho paura che questa situazione posso ripetersi e la mia ragazza possa pensare che io non la voglia quando invece non è così. Questa ansia da prestazione credo mi ha provocato un calo del desiderio sessuale. Premetto che prima di questo evento ho avuto una vita sessuale molto attiva e soddisfacente, con un costante desiderio sessuale ogni giorno ed erezioni continue e molto facili. Posso uscire da questa situazione di ansia? Come posso fare? Scusate per i termini poco tecnici e grazie per la vostra disponibilità.

Risposta del medico
Specialista in Psicoterapia

Ciao caro ragazzo, so che quando capitano questi episodi ti crolla il mondo addosso, c’è chi si dice “la prossima volta andrà meglio” e non ci pensa più, e chi invece viene risucchiato in un incubo, una spirale di pensieri negativi misti ad ansia, un’agitazione che ti attanaglia senza mollarti. Ci pensi tutto il giorno, durante la giornata ascolti che succede in mezzo alle gambe, e il “non sentire niente” ti dà la terribile conferma che hai un problema che non dipende dalla tua volontà e non sai come risolverlo. Ti senti spaventato, impaurito, e l’idea del rapporto sessuale ti terrorizza e la vivi come un’esecuzione. Ho azzeccato? Mi sento prima di tutto di tranquillizzarti, perché sei nel pieno della tua carica ormonale e della tua forza, anche se in questo momento ti senti spaventato. La trappola è l’ansia, la paura di deludere la tua ragazza proprio perché la ami così tanto, e la paura che lei ci sia rimasta male rinforza la tua ansia. Considera che ci sono partner che alimentano problemi di questo genere (ragazze molto giudicanti, svilenti) altre ragazze che con amore e pazienza ti rassicurano. Tu hai bisogno proprio di questo, che lei ti dica che ti ama e non c’è problema. Quindi capisci che la chiave per risolvere il problema sta nella relazione con lei, nella serenità, comprensione e assenza di giudizio tra di voi. Ti scriverò ora un decalogo di suggerimenti che dovrai rigorosamente applicare. Se tutto va bene in una settimana inizi a risollevarti e abbandonerai la visione Patologica fallocentrica della vita, e riprenderai gradualmente la funzionalità e il desiderio. Non preoccuparti dell’assenza di desiderio, si è innescato in te il meccanismo di fight or flight response, cioè di attacco o fuga di fronte a una minaccia, che inibisce la risposta sessuale. 1) parla con la tua compagna, falle leggere la mia risposta se vuoi, è importante che lei sia calma, amorevole e rassicurante. Credimi, è un atteggiamento che fa miracoli. 2) evita assolutamente le prove masturbandoti per vedere “se funziona”. Il rischio concreto è che la quota di ansia ti faccia sperimentare un fallimento (calo di erezione) incrementando ansia e pensieri negativi. 3) evita assolutamente di fare prove con materiale pornografico per rassicurarti. Devi rassicurarti nel rapporto con lei. Lì c’è la chiave di tutto. 4) evita di cercare informazioni su internet, ti riempiresti la testa di cose che non farebbero altro che spaventarti e convincerti che hai un grave problema. 5) tieniti occupato facendo altro. Vedrai che col passare dei giorni sarai sempre un po’ più sereno. Mi piacerebbe che mi facessi sapere come va dopo che hai applicato i miei consigli. Datti da fare.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Stress: il male di questo secolo
Stress: il male di questo secolo
2 minuti
Quarta dose vaccino Covid, chi può farla
Quarta dose vaccino Covid, chi può farla
1 minuto
Corretta alimentazione in menopausa: cosa mangiare?
Corretta alimentazione in menopausa: cosa mangiare?
1 minuto
Alimentazione durante l'allattamento, cosa mangiare e cosa evitare
Alimentazione durante l'allattamento, cosa mangiare e cosa evitare
1 minuto
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Andrologia e Urologia
Prato (PO)
Specialista in Andrologia e Urologia
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Psicologia e Psicologia e Psicoterapia
Sesto San Giovanni (MI)
Specialista in Andrologia
Piacenza (PC)
Specialista in Andrologia e Endocrinologia e malattie del metabolismo
Catania (CT)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Urologia e Andrologia
Cimitile (NA)
Specialista in Psichiatria e Psicologia
Prov. di Milano
Specialista in Psicologia e Psicologia e Psicoterapia
Pisa (PI)
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Firenze (FI)
Specialista in Urologia e Andrologia
Palermo (PA)