19-09-2012

UTILITA'

Parkinson Recente introduzione Sinemet con dopaminoagonisti.suggerimento dieta apposita? Ho 53 anni e vita lavorativa. grazie e cordiali saluti
Risposta di:
Dr. Pietro De Domenico
Specialista in Neurologia e Psichiatria
Risposta

 Secndo una revisione italiana di recente pubblicata su Movement Disorders, il M.Parkinson si cura anche con una dieta giusta, che aiuterebbe a tenere sotto controllo alcuni sintomi della malattia e a migliorare  gli effetti dei farmaci, riducendo il rischio di complicanze. Dal momento che i  pazienti con P. lamentano spesso  sintomi quali stipsi e disturbi della deglutizione, una dieta adeguata è importante.  Inoltre,  la levodopa, somministrata nei Parkinsoniani, è un aminoacido e come tale compete per l'assorbimento con le proteine introdotte coi cibi: pertanto una dieta ipoproteica potrebbe essere adatta a garantire una maggiore efficacia della cura.

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia