L’ESPERTO RISPONDE

utilità degli ssri nella sindrome premestruale

Salvesoffro di disturbi prima del ciclo mestruale, che si manifestano con ansia, umore a terra, crisi di pianto,sbalzi d'umore, irritabilita', tensione e aggressivita' verbale e fisica. Pero' ce' da dire che il ciclo e' sempre puntuale.Dopo la fine del ciclo mi sento tranquilla.Uno psichiatra mi ha diagnosticato " disturbo disforico premestruale.Dapprima mi ha prescritto un antiepilettico per stabilizzare l'umore ma non ho avuto particolari benefici.In seguito mi ha prescritto zoloft 50 mg. E' una settimana che ho iniziato il trattamento alla dose 25 mg da aumentare eventualmente a 50 mg al giorno( di piu' no perche' potrebbe essere troppo attivante e controproducente a detta dello specialista ) ma non vedo particolare benefici anzi noto un peggioramento.Lo psichiatra dice che e' normale un peggioramento.Il mio unico dubbio e' il seguente ( di cui ovviamente chiedero' al mio specialista appena possibile ) : Sul foglietto illustrativo dello zoloft non e' menzionato che lo zoloft e' indicato per il disturbo disforico premestruale.Quindi mi chiedevo se la prescrizione sia adatta per il mio caso.In piu' vorrei sapere se la dose di soli 25 mg possa essere adatta per il disturbo disforico premestruale. Non vorrei avere troppi effetti collaterali sopratutto a livello sessuale.Grazie in anticipo a chi mi rispondera'.Saluti

Risposta del medico

Gentile signora,     in linea generale si utilizzano i farmaci della classedegli ssri (di cui anche lo Zoloft fa parte) nell'ipotesi che in presenza di un marcato disturbo disforico premestruale vi posa essere una certa carenza di serotonina.Tali famaci servono.infatti,ad aumentarne la disponibilità a livello intercellulare.Sitratta per ora di un uso "off label",vale a dire non contemplato dal foglietto illustrativo,ma dettato dalle esperienze cliniche e quindi effettuato sotto stretto controllo e responsabilità del medico prescrittore.In genera l'esperienza insegna che sono sufficienti dosi medio basse del farmaco,anche se occorre un pò di pazienza per vedere i risultati positivi,spesso fino anche ad un paio di mesi.Per quanto concerne la possibile influenza negativa sulla sfera sessuale si trata di un evento molto soggettivo,in rapporto all'equilibrio neuro-endocrinodi ciascun soggetto, e meno propenso a verificarsi con l'uso di bassi dosagg.Cordiali salutiPiergiorgio Biondanii

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Stress e demotivazione a lavoro
Stress e demotivazione a lavoro
1 minuto
Sindrome premestruale: sintomi e rimedi
Sindrome premestruale: sintomi e rimedi
2 minuti
Ipnosi nella terapia della sindrome del colon irritabile
Ipnosi nella terapia della sindrome del colon irritabile
2 minuti
Sindrome dell'impostore: quando nessun successo sembra meritato
Sindrome dell'impostore: quando nessun successo sembra meritato
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Psichiatria
Borgomanero (NO)
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia
Napoli (NA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia cognitiva e cognitivo comportamentale
Castellammare di Stabia (NA)
Specialista in Psichiatria
Altamura (BA)
Specialista in Psichiatria e Ecografia
Borgofranco sul Po (MN)
Specialista in Psichiatria e Psicologia
Prov. di Milano
Specialista in Psichiatria e Geriatria
Campobasso (CB)
Specialista in Psicologia e Psicoterapia e Psicologia ad indirizzo medico
Reggio nell'Emilia (RE)
Specialista in Psichiatria
Sassuolo (MO)
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia
Milano (MI)