Logo Paginemediche
L’ESPERTO RISPONDE

tempi di risposta degli SSRI

Chiarissimo Dott.Barrella,la ringrazio per la Sua sollecita risposta che però non ha evaso del tutto i miei dubbi al riguardo.Cercando di essere piu' preciso l'Almotrex lo assumo quando comincio ad avvertire la crisi di emicrania che si risolve in genere in poco tempo con tale farmaco.Salvo però ripresentarsi il giorno dopo e l'ulteriore assunzione di una compressa di Almotrex risolve definitivamente il problema, che generalmente non si ripresenta prima di un mese e mezzo o anche più.Il Cipralex lo sto assumendo xchè dopo circa due mesi di psicoterapia non vedo grossi risultati e sinceramente il costo non è da poco. E tramite Servizio Pubblico non posso accedere per via dell'orario di apertura al pubblico per nulla compatibile coi miei orari di lavoro.Il medico mi ha quindi prescritto il Cipralex dicendomi di non preoccuparmi per quanto scritto sul bugiardino. Sarà...Torno quindi a chiederLe in base alla sua esperienza se davvero tale collateralità è davvero così remota e, nel caso, cosa potrebbe causare o almeno a cosa dovrei prestare attenzione.Capisco che a distanza il Suo non può che essere un parere, però essendo Lei un esperto Le sarei alquanto grato potesse rispondermi, anche perchè da alcuni giorni mi sembra che l'umore vada un po' migliorando, ma resta la tensione per un eventuale attacco emicranico (che poi, a forza di pensarci, sa com'è!).La ringrazio ancora.
Risposta del medico
Dr. Massimo Barrella
Dr. Massimo Barrella
Specialista in Neurologia

Secondo me, se ci fosse nel suo organismo una particolare e pericolosa tendenza all'interazione tra i due farmaci, visto che mi ha chiarito la modalità di assunzione dell'Almotrex, questa si sarebbe già verificata. Il fatto che stia avvertendo dopo diversi giorni (in genere 15-20) gli effetti antidepressivi del Cipralex dipende dalle caratteristiche proprie di questa classe di farmaci. Io fossi in lei approfitterei degli effetti faramacologici dell'antidepressivo per tornare alla carica con la psicoterapia. Infatti quest'ultima tende a funzionare molto meglio se in sinergia con la terapia faramacologica, e soprattutto potrebbe produrre la prospettiva di guarire dalla depressione e non dover in futuro più assumere nulla.

Saluti

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Neurologia
Prov. di Brescia
Specialista in Neurologia
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Neurologia e Psichiatria
Salerno (SA)
Specialista in Neurologia
Palermo (PA)
Specialista in Neurologia e Neurofisiopatologia
Messina (ME)
Specialista in Neurologia
Prov. di Napoli
Specialista in Neurologia e Fisiatria
Genova (GE)
Specialista in Medicina generale e Neurologia
Rosarno (RC)
Specialista in Neurologia e Farmacologia medica
Termoli (CB)
Specialista in Neurologia e Medicina dello sport
Montesano sulla Marcellana (SA)