A novembre scorso mi è stata diagnosticata una pleurite. Dopo un mese circa di terapia con corticosteroidi ed antibiotici, l'ascesso pleurico si è risolto e quando pensavo di essere guarita, mi è venuto uno scompenso cardiaco che mi ha fatto ricoverare in terapia intensiva; diagnosi: insufficienza ventricolare in soggetto con cardopatia dilatativa. Dopo circa due mesi, dopo aver fatto sia risonanza magnetica cardiaca, che coronarografia, la diagnosi è stata di cardiomiopatia idiopatica. Attualmente la mia terapia è la seguente. 1 cp. di sequacor da 3,75; 1 di lansox da 30 ; ½ di lasix a giorni alterni; 1 di triatec da 2,5 al mattino + 1 cp. di cardioaspirina dopo pranzo.Inoltre sono in terapia estroprogestinica con Yasmin .Da quando assumo tali farmaci mi sono venute macchie scure sulle gambe e da circa due settimane anche dei veri e propri ematomi. Ho fatto le analisi ematologiche, compreso pTT e sono regolari.Dipende dalla cardioaspirina? Come mai, dopo circa sei mesi che l’assumo, solo adesso si verificano tali fenomeni? Ci può influire il caldo? E l’esposizione al sole è dannosa? Ma secondo Voi, dato che i valori cardiaci, secondo l’ultimo ecocardiogramma effettuato 20 giorni fa, sono i seguenti: EF % 50, mentre a dicembre scorso, al momento del ricovero era sceso al 30%, posso sospendere la cardioaspirina?