Carissimo dottor in riferimento alla domanda con codice P0B08R34C8. Dopo circa 10 giorni dall'inizio della cura con Valdoxan, cominciavo a stare un po' meglio, ma poi purtroppo ho ricevuto una bruttissima notizia e le cose sono ritornate pessime. Sono tornata ( ed ho chiamato) più di una volta il neurologo ed anche il mio MMG che continuano nella... Leggi di più loro tranquillità rispetto al'assenza di patologie organiche. Sono andata quindi, su loro cosiglio, da una psichiatra- che mi ha detto che avrei avuto certamente una ricadutadata dal lutto che mi colpisce e che mi ha detto di continuare sia con Gabepentin che Xanax, ma mi ha dato lo Zarelis: una compressa e sono andata al manicomio, nel senso che ho avuto effetti paradosso, tipo lipotimie, tachicardia, agitazione, tremori e soprattutto una midriasi enorme che per due giorni non mi ha permesso di uscire perchè non vedevo nulla! Ritornata quindi dal mio MMG ( per non andare al ps dove conosco tutti) che mi ha di nuovo rassicurata, ho richiamato il neurologo e la psichiatra. Adesso prenso da tre giorni lo Zoloft, ma sebene non abbia mai più avuto parestesie o sintomisensitivi, ad oggi ho dolori muscolari, soprattutto alle mascelle, qualche crampo, cefalea, ma, i particolar modo, il famoso "nodo alla gola" che è davvero insopportabile. Non è che non riesca a deglutire (mi sforzo di mangiare perchè ho perso 4 kg in 6 settimane), ma questa sensazione di soffocamento, va ad aumentare le mie ossessioni su sla e sm. In effetti ho dolore retrosternale ed un po' di catarro che non riesco a deglutire, sembra quasi un reflusso esofageo ed infatti ho sempre bisogno di eruttare, soprattutto dopo aver mangiato. Ora poi che ho pure tremori ( sarà l'ansia, boh, sto prendendo o xanax da un bel po' ormai) penso al Parkinson, penso a tutto ed è un vortice da cui ancora non esco. Mi sono comun que riuscita ad allenare per tre volte questa settimana, senza particolari problemi (solo una volta mi sono sentita "andare via" un ginocchio sul tapis roulant, ma non ho inciampato nè sono caduta...d'altra parte era un po' che non correvo). Non vorrei fare accertamenti non richiesti da specialisti (tipo rmn o emg) perchè so che vado ad alimentare le ie paure...ma sono anche in una situazione ormai insostenibile. Il mio medico mi ha detto che una tale ridda di sintomi in 7 settimane di certo non sarebbero così altalenanti, che a quest'ora non potrei fare la vita che faccio (lavorare, andare in palestra, camminare....) e poi...li ho avuti tutti, 10, 15 sintomi diversi, riferibili a mille malattie diverse! Mi dicono di aver pazienza e che per stare meglio mi ci vorrà un po', anche data la nuova situazione che mi è capitata in famiglia, io...insomma, mi sembra di non riuscire a vivere, sono disperata e le posso assicurare che solo questo mancava adesso. Scusi se la disturbo ancora, ma dalle tante sue risposte che ho letto, mi sembra una persona così professionale che approfitto di nuovo di lei...dovrei andare da un altro neurologo, nonostante mi sia stato consigliato colui al quale mi sono rivolta? Da un altro specialista?