Grazie dott. della risposta volevo ricordarle che mia madre nella prima visita di invalidità civile è stata riconosciuta invalida nella misura del 60% solo con il referto di psichiatria e la diagnosi era questa: SINDROME DEPRESSIVA IN SOGGETTO CON INIBIZIONE DELLA PERSONALITA' IN TRATTAMENTO FARMACOLOGICO il codice della diagnosi è 2203 e nella... Leggi di più tabella del decreto minesteriale del 1992 si sono riferiti a questa diagnosi: DISTURBI CICLOTIMICI CON RIPERCUSSIONI SULLA VITA SOCIALE perchè so che la commissione usa il criterio analogico. Per quanto riguarda il secondo referto la psichiatra quando mi ha consegnato il certificato mi ha detto che ha scritto che mia madre ha un forte disturbo depressivo e un deficit cognitivo lieve-medio e mi ha detto anche che mia madre ha una depressione maggiore riferita al forte disturbo depressivo, poi in anamnesi viene scritto da oltre 12 anni manifesta deflessione del tono dell' umore con deficit mnesici quindi io guardando la tabella punterei sulla depressione endogena e di grado grave. Poi c'è il 15% del referto di oculistica, poi c'è il referto di reumatologia con l'osteoartrite che si riferisce in maniera analogica all' artrite reumatoide 50% poi la spondiloartrosi che in maniera analogica si riferisce alla scoliosi che da un 31-40%. Cmq dott. gentilmente mi potrebbe aiutare se con questa situazione si può raggiungere il 74%? Io penso proprio di si. Nell' attesa di una gradita risposta porgo distinti saluti.