18-12-2017

Valvola meccanica o biologica?

Buongiorno, PREMESSO che, il 02/10/2017 a seguito di una visita per certificato medico sportivo, mi hanno scoperto un aneurisma dell'aorta scendente di 6 cm con valvola bicuspide insufficienza lieve-moderata; confermato con angio-tac, il 12/10/2017 mi sono recato presso il centro di cardiochirurgia del Sant'Orsola Bologna dove il cardiochirurgo, viste le analisi, mi ha detto che si deve fare l'intervento con sostituzione dell'aorta ascendente compreso la radice aortica e valvola aortica, vuole comunque prima dell'intervento fare ulteriori esami e cioè angio-rm per vedere meglio l'arco e coronografia perché deve reimpiantare le due coronarie per cui deve conoscere il relativo stato di salute; mi ha detto che potevo scegliere se impiantare una valvola meccanica o biologica spiegandomi la differenza, le circostanze, le linee guida ecc. ma la scelta mi ha detto che toccava a me e che potevo farla con calma fino a pochi giorni prima dell'intervento, accettando l'operazione mi ha messo in lista d'attesa dicendomi che ci vorranno circa 2 mesi e ci siamo salutati dicendomi che mi avrebbe chiamato circa una settimana prima per il ricovero dove avremmo fatto i due esami e poi l'intervento salvo complicazioni.

CONSIDERATO che ho 48 anni ma mi sento di averne 10 in meno sono sportivo amatoriale infatti non avevo mai fatto certificati medico sportivi sono in leggero sovrappeso 97 girovita altezza 174 peso 80 kg pressione 80-120 da sempre mai fumato mai bevuto no ho la sindrome marfan; fino al giorno prima della visita dove ho scoperto l'aneurisma facevo 30 km a 7 km orari perché mi stavo preparando per una maratona, ho sempre corso da quando ero piccolo, non ho mai avuto alcuna sintomatologia tutt'ora non percepisco nulla pur sapendo ciò che ho, negli ultimi 5 anni avrò fatto 5 mila km tra corsa, bicicletta, camminata veloce, nuoto, ferrate ecc.;

LA MIA DOMANDA E': QUALE VALVOLA DEVO SCEGLIERE??? adesso non voglio passare per uno stupido che invece di vedere che deve affrontare un'operazione cosi importante dove ci sono anche possibilità drammatiche di non riuscita dell'intervento, perdonatemi anche perché io sono venuto a conoscenza di tutto ciò solo da 15 giorni e mentre mi stavo preparando per una maratona, appena si sono accorti mi hanno raccomandato di non fare alcun tipo di attività fino all'operazione, capitemi se vi sto scrivendo delle cose assurde, a maggior ragione vi chiedo di essere molto espliciti nelle risposte garantendovi di una cosa, sono ben consapevole che alla fine la scelta e esclusivamente mia. Il motivo della mia domanda e dettato sopratutto dal fatto che non sono per niente a conoscenza di questo mondo riferendomi allo stile di vita che potrò condurre dopo l'intervento, alle condizioni di vita con terapia anti-coagulo, ecc io so quel'è la differenza tra valvola meccanica e valvola biologica, opterei subito per quella meccanica se qualcuno mi dicesse che il trattamento anti-coagulo non ti cambia la vita. Grazie

Risposta di:
Dr. Guglielmo Actis Dato
Specialista in Cardiochirurgia e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Risposta

Considerata la sua età e i vari fattori tra cui la necessità di dover fare un intervento di sostituzione della radice aortica personalmente le consiglio intervento con la protesi meccanica.

Questo implica che dovrà eseguire una terapia anticoagulante che tuttavia non rappresenta un elemento sfavorevole in assoluto.

TAG: Cardiochirurgia | Chirurgia | Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Trapianti