22-06-2016

Varicocele e/o ernia scrotale

Salve, sono un ragazzo di 24 anni. Premetto che: ho sempre fatto sport con ottimi risultati. Due anni fa ho avuto un problema al ginocchio ed ho ridotto drasticamente l'attività fisica, con riduzione progressiva del tono muscolare. Un anno fa ho iniziato ad avere rapporti sessuali costanti. Sempre un anno fa, durante un'attività fisica con sforzi medio-alti (concentrati soprattutto a livello addominale) ho avuto una fitta al testicolo sinistro. Dopo la fitta al testicolo sx, ho fatto eco-color doppler che ha evidenziato un varicocele di 3° grado testicolo. Ho fatto spermiogramma, che ha evidenziato un'ottima mobilità e conta degli spermatozoi. Dopo ho fatto visita da un primario medico-chirurgo, il quale mi ha consigliato di non fare l'intervento e di indossare sospensori per varicocele al posto dell'intimo; questo perché ha pure individuato una leggera ernia al testicolo dx (non so dove, è stato vago). Fin qui tutto ok, però ora ho dei dubbi: quando sono riandato dallo stesso medico qualche mese fa, ha confermato il varicocele ma non si è accorto di quell'ernia che lui stesso aveva menzionato. Ho avuto conferma che il varicocele non compare improvvisamente a causa di sforzi, ma succede per l'ernia scrotale. Quando eseguo dei movimenti del testicolo (es. durante attività sessuale) ho delle fitte forti che rendono difficile l'atto sessuale. Possono esserci casi in cui possono essere confuse le diagnosi o magari possono esserci entrambi? Più di andare da un altro dottore non saprei che fare, ma forse spreco solo tempo e denaro. Grazie per l'attenzione. P.S.: nel caso sia varicocele confermata, una di 3° grado può peggiorare ancora? E se facessi l'operazione, i dolori scomparirebbero?
Risposta
Salve , non è detto che operando il varicocele scompaiano i dolori . Anzi molti colleghi se è solo per tale problema, non operano. Io impiegherei le ultime finanze pe eseguire : ECOGRAFIA SCROTALE E DEL CANALE INGUINALE  con colordoppler. Ci tenga informati
TAG: Andrologia | Organi Sessuali | Salute maschile | Urologia