Buongiorno Dottore,mi chiamo Giuliana, ho 28 anni, vivo nella provincia di Milano e La contatto per il seguente quesito: soffro da anni di mal di testa. Effettuo in passato Rx rachide cervicale con riscontro rettilinizzazione della colonna cervicale. Circa due settimane fa, mi reco presso il pronto soccorso causa mal di testa (a livello della nuca)... Leggi di più associato a difficoltà nel linguaggio e 1 episodio di vista sdoppiata. Eseguita TAC che da esito negativo. Eseguo poi, su consiglio del medico di ps, EEG (che risulta nella norma)e risonanza magnetica con liquido di contrasto, il cui referto dice: in sede forntale nella sostanza bianca del centro semi-ovale presenza di due aree di alterato segnale, poco più che puntiformi, di circa 3-4mm. di diametro, iperintense in T2, prive di enhancement e prive di edema periferico, da riferire a due piccoli focolai gliotici di significato aspecifico, eventulamente da ricontrollare in base al dato clinico ed anamnestico. Sottopongo al mio medico di base questo referto il quale mi dirige presso un ematologo per sospetta ischemia celebrale transitoria o iperomocisteinemia. Mi reco dal suddetto ematologo il quale mi prescrive, a seguito di un lieve allungamento del PTT, ricerca LAC, anticorpi anticardiolipina e omocisteina. A completamento diagnostico prescrive inoltre Doppler TSA e ecocardiogramma per esclusione forame ovale pervio. Sono in attesa di eseguire i suddetti esami ematici e questo mercoledí sottoporrò tutta la documentazione in mio possesso a un neurologo. In attesa di ciò e, trovandomi in uno stato di comprensibile ansia, Le chiederei gentilmente una Sua opinione al riguardo. Grazie in anticipo per il riscontro che vorrà fornirmi. Giuliana.